lunedì 26 dicembre 2011

Bilancio 2011 e uno sguardo al 2012

Siamo a fine anno ed è tempo di bilanci.
Che anno è stato il 2011: spettacolare!
Ricorderò per sempre la mia prima maratona a Tromso, dopo la lunga preparazione, lo stress provato per gli infortuni e le mille difficoltà ho vinto la mia personale sfida. Una gioia immensa che a distanza di mesi ancora mi emoziona al solo ricordo. Ma il 2011 è segnato anche da un sacco di corse e mille piccole vittorie personali, ho vinto tante piccole paure che mi hanno fatto diventare uno 'Yes Man', mi muovo, faccio, non mi tiro mai indietro e mi piace 'sfidarmi'.

Quest'anno ho corso 1.842 km, ben oltre quello che mi ero prefissato, 140 uscite per un totale di 166 ore passate sulla strada.
Ho partecipato ad 1 maratona, 4 mezze maratone, una 15km competitiva, 16 'tapasciate' una più bella dell'altra.

In bici ho pedalato per 2.650 km, quasi duecento chilometri in meno rispetto all'anno scorso, ma la preparazione alla maratona ha inciso.

Per quanto riguarda il nuoto, aimé andiamo male... quest'anno l'ho completamente trascurato dalla seconda metà dell'anno in poi: 39 km nuotati, più dello scorso anno, ma potevano essere molti di più. (se prendo il nuovo Garmi 910xt, sicuramente riprenderò :))

Pensare al futuro adesso mi risulta difficile, affrontare la seconda maratona è una cosa che mi spaventa, ma che voglio fare. Avevo in programma la maratona di Treviso, ma un impegno extra-lavorativo mi ruberà molto tempo e non so se riuscirò ad allenarmi come si dovrebbe.
In ogni caso ho già in programma una serie di corse e mezze maratone nel primo periodo che mi consentono di 'allungare' un po le mie corse... vedremo.

Al prossimo post cercherò di fissare i reali obiettivi per il 2012.. qualcosa di grosso cmq già bolle in pentola :)


giovedì 15 dicembre 2011

Correre con Aldo Rock in cuffia!!

Aldo Rock on air!
Ultimamente ho scoperto i podcast: che fantastica invenzione!! Per chi non li conoscesse il podcast è una registrazione audio o video; solitamente è tematico, ce ne sono un sacco e che trattano di qualsiasi cosa: musica, libri, politica, ecc... e ce ne sono tanti generalisti o di registrazioni di trasmissioni radiofoniche. Per scaricarli e ascoltarli si può usare semplicemente il browser, ma se si utilizza iTunes o il MediaPlayer è molto più semplice poi tenersi aggiornato 'sottoscrivendosi' al podcast (in pratica è possibile scaricare nuovi episodi, sincronizzare il player, ecc..). A questo indirizzo trovate una guida completa sui podcast.
Un corridore non può perdersi i podcast di Aldo Rock che ha una rubrica il venerdì su Radio Deejay nella trasmissione di Linus e Nicola Savino 'Deejay chiama Italia': Aldo Rock è un triatleta che parla di sport, di imprese memorabili, di curiosità legate al mondo dello sport. In più Linus essendo un corridore, ogni tanto parla del nostro argomento preferito.
Corro e rido, corro e ascolto e la strada scivola sotto le scarpe, il tempo vola ed una volta finito non vedo l'ora di ritornare a correre per ascoltare nuove mirabolanti storie di Aldo Rock e dei due conduttori.
Beh, che aspettate?? Correte a scaricare i podcast di Aldo Rock!!


sabato 3 dicembre 2011

Cambio gomme

Adidas Supernova Glide 3
Dopo tre paia consecutive di Asics Columbus che mi hanno accompagnato alla mia prima maratona, oggi ho deciso di provare un nuovo modello e una nuova marca e la scelta è caduta sulle Adids Supernova Glide 3 che vedete in foto.
Quando le ho indossate subito mi hanno colpito, come un colpo di fulmine... speriamo che su strada mantengano le piacevoli sensazioni, tra l'altro il colore "evidenziato" si sposa perfettamente con le nebbie della bassa!!

Recensione completissima del Forerunner 910XT!!

Ho appena scoperto una recensione super completa e con un sacco di foto del nuovo gioiellino di casa Garmin, il Forerunner 910XT.

A questo indirizzo invece una comparativa tra il mio attuale 310XT e il nuovo 910XT.

Le cose che mi piacciono:
1) presenza del barometro
2) è più piccolo ma ha stessa autonomia
3) possibilità di utilizzarlo in piscina
4) sgancio rapido da attaccare alla bici
5) il virtual race


Cercando in rete ho scovato un sito dove acquistarlo ad un prezzo moooolto interessante (300 euro)... mi sa che procedo. Mi tengo domani per sbollire l'entusiasmo di adesso, e se non passa striscio!





giovedì 1 dicembre 2011

Primo calo di passione

Questa settimana, per la prima volta da quando ho iniziato a correre ho avuto la spiacevole sensazione di NON AVERE ASSOLUTAMENTE VOGLIA. Dopo aver affrontato con scarso risultato l'ultima mezza maratona di quest'anno molto intenso, avverto una certa stanchezza non solo fisica, magari fosse solo fisica, in realtà è soprattutto una stanchezza psicologica.
A peggiorare la situazione è il pensiero fisso che mi perseguita da qualche mese legato all'affrontare la seconda maratona. Mi continuo a dire che devo farla a tutti i costi quando in realtà forse non ne sono troppo convinto. Quest'anno mi sono piaciute molto le mezze maratone, le tapasciate, le corse fatte 'fuori porta', il pensiero di mesi di preparazione molto intensi mi mette un po in angoscia.
Mah!! Non lo so, forse devo solo lasciare passare il momento, probabilmente dopo aver fatto tanto un po di stanchezza ci sta, solo mi spiace avvertire questa sensazione.

martedì 1 novembre 2011

Che belli i runner over 60!!

Quando partecipo alle 'tapasciate' in giro per le mie zone conosco sempre gente di tutte le età con le quali scambio volentieri due chiacchiere. Si trova sempre qualcuno con storie affascinanti, gente che mi incanta con la storia della sua vita non solo sportiva, specialmente se sono in età.
Domenica ho corso per 15km con un vecchietto di oltre 60 anni (vecchietto per modo di dire... non riuscivo a stargli dietro) e mi ha fatto molto piacere ascoltare tutte le sue storie di vita, sarei rimasto con lui per altri 1000 chilometri ad ascoltarlo, una persona piena di vita, molto attiva con una gioia nel fare le cose che raramente si incontra.
Ne vedo tanti di anziani runner, quasi che la corsa una volta che la inizi poi non la molli più. Alcuni corrono veramente, altri partecipano senza badare al cronometro, tutti comunque col sorriso sulle labbra.
Mi auguro di avere la stessa vitalità e voglia di correre anch'io fra qualche anno dopo che la frenesia e novità iniziale dei miei primi 2 anni di corsa saranno terminati.


giovedì 20 ottobre 2011

Forerunner 910XT

Mi acchiappa di brutto... è troppo sexy... così nero... lo voglio!!
Se riesco vendo il mio 310XT per il nuovo giocattolo.

Sito ufficiale - Scheda

Garmin Forerunner 910XT

domenica 9 ottobre 2011

Record sui 21km

Stamattina alla mezza maratona di Mantova ho sbriciolato il mio record sulla mezza maratona: 1:43:28 (media 4:54/km), abbassando di ben 6 minuti il precedente fatto in allenamento. E dire che non ero per niente in condizione: sabato ho fatto una camminata di 25km e mi sono venute fuori delle vesciche sotto i piedi, ed inoltre fisicamente ho qualche problemino che mi perseguita da 2 settimane, ma il percorso bello e soprattutto piatto, il clima particolarmente gradevole e la motivazione datami da amici mi ha fatto fare questo bel tempo finale.
Era mia intenzione partire con calma intorno ai 5/5:10 poi dopo i primi chilometri ho visto che tenevo senza problemi i 4:50, le vesciche ormai non le sentivo più ma avevo paura a spingere di più per paura dei crampi (avevo i polpacci durissimi a causa della camminata di sabato). Al 14° km vedo poco più avanti di me il pacer dell' 1h-45m, lo raggiungo e sto con lui per 4 km poi mi stacco per concludere gli ultimi 3 km spingendo con la convinzione che ormai era fatta e il record nel taschino. Al traguardo purtroppo ero l'ultimo dei miei amici, ma pazienza, sono contento e soprattutto ho la convinzione che in condizioni normali avrei potuto fare ancora meglio. Adesso posso alzare ancora l'asticella, per quest'anno mi accontenterei di scendere sotto 1:43, ma il prossimo anno come obiettivo mi darò quello di abbattere il muro dell' 1h-40m.
Era la prima volta che correvo a Mantova, bella corsa, bel percorso e buona organizzazione; ottimo il prezzo di 10 euro per un pacco gara ricchissimo: maglietta tecnica, bottiglia di vino, pasta, budino e schiacciatina.
Se non avete mai visto Mantova, il prossimo anno non dovete mancare!!


domenica 2 ottobre 2011

Occasione mancata

All'arrivo ero un po depresso, Prezzemolo mi riserva sempre sfighe su sfighe, ma a bocce ferme posso ritenermi contento. Stamattina ero carico per battere il mio record sulla mezza maratona alla 2° edizione della Gardaland Half Marathon, e nonostante la nottata insonne e problemi intestinali del giorno prima (causa virus influenzale) decido di seguire come un ombra i pacer dell'1:45. Passano i chilometri e mi sento soffocare in mezzo alla ressa, decido di passarli per stare poco più avanti. Tutto bene fino al 17km quando mi sento svuotato e iniziano i crampi terribili ai polpacci. Fortunatamente riesco ad alternare alla camminata un po di corsa e finisco con un tempo 'accettabile' 1:51:13 (percorso sul Garmin).
Se avessi concluso alla media tenuta fino ai 17 potevo scendere sotto 1:45!!
Pazienza, ci ho provato. Come scusante avevo il percorso non proprio piatto, il caldo incredibile (siamo partiti alle 10 con 28°), ma purtroppo la verità è che forse ho osato troppo e poi l'ho pagata nel finale.
Comunque è stata una bella giornata, bel tempo, una organizzazione fantastica, un percorso molto bello e una buona compagnia (per la prima volta mi sono unito a gente del mio paese).
Altra nota che mi ha reso particolarmente felice è l'aver conosciuto colui che mi ha spinto con le sue trasmissioni televisive a correre una maratona, Roberto Giordano, e sentirsi dire che mi segue su Facebook (incredibile!!).


martedì 27 settembre 2011

Prezzemolo: ti spiezzo in due!!

Oggi mi è arrivato il numero del pettorale della mezza di Gardaland.
Pettorale nr. 682 e partirò dalla griglia rossa.
Non vedo l'ora che arrivi domenica: finalmente potrò consumare la mia rivincita sul brutto mostro di Gardaland che l'anno scorso mi ha portato mano nella mano al traguardo!! Quest'anno il percorso è diverso dall'anno scorso, partirà da Borghetto per arrivare a Gardaland; mi fanno paura sempre le pendenze che l'anno scorso erano importanti (molti avevano definito il percorso 'nervoso'); vedendo l'altimetria mi sembra meglio.... ma questo lo capirò poi.
Se sto bene, seguirò come un'ombra il pacer dell' 1.45 per tentare di realizzare l'ultimo obiettivo che mi è rimasto per quest'anno.
Prezzemolo, inizia a tremare: TI SPIEZZO IN DUE!!!!!!

lunedì 26 settembre 2011

Record 10km!!

Con estrema soddisfazione, stasera ho battuto inaspettatamente il mio record sui 10km, realizzando uno degli obiettivi che avevo in mente per quest'anno. Ho chiuso con un 44'60'', passo medio di 4:30/km (questo il dettaglio).
Questa sera dovevo fare un allenamento veloce, avevo impostato il garmin per stare sotto i 5/km, poi dopo i primi 2km ho visto che spingevo bene ed allora tra me e me mi sono detto 'proviamoci': ed è venuto!! Certo che 4:30 è il mio limite, non ne avevo più. Sono contento, ma spero che con il passare del tempo diventi sempre più naturale tenere questi ritmi per me ancora troppo 'spinti'.

sabato 17 settembre 2011

Nuovo personale sui 21km

E quando meno te l'aspetti, eccoti arrivare il personale sulla mezza: 1:49:50 (5:12/km).
Sono contento in quanto l'ho fatto in allenamento, in libertà, senza pressioni e senza altra gente; sono incoraggiato a fare meglio dato che non ho spinto troppo e inoltre faceva un caldo incredibile, sono partito alle 9.30 di mattina... non proprio per il fresco insomma. Adesso l'asticella si alzerà per abbattere il muro dell' 1:45.
Ottimo segnale in attesa delle prossime mezze in ottobre.

martedì 13 settembre 2011

Ottobre rosso

La prima settimana di ottobre sarà per me molto calda.
Carta di credito alla mano, mi sono appena iscritto alle seguenti mezze maratone:

  • Dom. 02 Ott.: Gardaland Half Marathon.
    (ho un conto in sospeso con Prezzemolo: l'anno scorso dopo 2 mesi di allenamento ho buttato tutto nel cesso anche a causa di una influenza contratta nella settimana della manifestazione...)
  • Dom. 09 Ott.: Maratonina di Mantova.
    (è la mia prima partecipazione, sono curioso: la location sarà sicuramente suggestiva)
Come se non bastasse il giorno prima della maratonina di Mantova parteciperò ad una camminata storica di 25km con i miei cugini.... sarà decisamente dura, ma mi piace avere sfide dure che danno senso ai miei allenamenti.

Non ho particolari velleità cronometriche dato che non mi sto allenando con metodo, mi interessa solo finire bene quella di Gardaland e vedere quella di Mantova; se viene il personale tanto meglio, altrimenti li considero dei lunghi.

In attesa continuo a correre con costanza.


domenica 4 settembre 2011

E anche le ferie sono finite

Facciamo il bilancio delle mie lunghe ferie (un mese a casa!): sono ingrassato quasi 4kg!!! ... e ho fatto un sacco di sport intendiamoci!
Non ne faccio un dramma e devo dire di essermele proprio godute, non ho seguito per niente una vita da perfetto sportivo, ho vissuto questo mese in tranquillità facendo sport senza particolari pretese.
Cosa ho fatto?

  • Bici: 1.153 km
  • Corsa: 68 km
  • Nuoto: 1 km

I quattro chili sono dovuti alle birre, polletti e spritz consumati senza ritegno sia durante il viaggio a Vienna che nella settimana di completo fancazzismo al mare.
Adesso mi rimetto in regola per tornare al mio peso originale e soprattutto riguadagnare la gamba che nella corsa ho un po perso.
Settembre sarà un mese di corse 'libere' (già questa settimana ho 3 tapasciate in zona...), ma inizierò a pensare ai prossimi obiettivi dato che quelli di quest'anno saranno  raggiunti con tutta probabilità.


ps: intendiamoci, la 'tartaruga' nella foto non è la mia :)!!


giovedì 18 agosto 2011

A Vienna in bici, belle vacanze!

Sono tornato ieri sera dalle belle vacanze trascorse in sella alla bici per percorrere i 900km del percorso Dobbiaco, Monaco, Salisburgo, Linz, Vienna. Sono stati 10 giorni di pedalate intense e 'avventurose' soprattutto i primi giorni quando il maltempo l'ha fatta da padrone: acqua abbondante, freddo e salite che hanno messo a dura prova i nostri fisici. Eravamo in tre alla partenza, siamo arrivati in quattro quando l'ultimo amico ci ha raggiunti a Salisburgo.
Il primo giorno tappone da 120km con il primo passo da affrontare, veramente molto duro.
Il secondo giorno prevedeva una tappa leggera da 30km per lasciare spazio ad una camminata nel pomeriggio per visitare delle cascate, ma il tempo non ce lo ha permesso: quindi relax e bagno in una locale piscina.
Il terzo giorno altro salitone, cinque ore e mezzo sotto l'acqua, arrivati al passo un freddo cane, le borse hanno comunque resistito bene e non si è bagnato nulla.
Il quarto giorno arrivo a Monaco con qualche difficoltà quando lungo il percorso ad una amico si è rotta la catena: dopo il panico iniziale, lo abbiamo trainato per una decina di chilometri e per fortuna al primo paesino era presente un meccanico che ce l'ha aggiustata. La sera meritato stinco e birra in centro a Monaco.
Il quinto giorno tappa di avvicinamento a Linz con sosta in un paesino molto carino che si chiama Eggstatt. Il sesto giorno arrivo a Salisburgo dopo una tappa 'alleggerita' da un passaggio in traghetto sul lago Chiem (stupendo).
Il settimo giorno tappa lunga di oltre 100km da Salisburgo a Altmuster. Per la prima volta pedaliamo in quattro, e per il nuovo arrivato iniziano i guai: partenza con salitone di 2km, caduta ripetuta della catena e crampi... per fortuna poi i giorni successivi si è ripreso ed alla grande trascinandoci alla fine.
L'ottavo giorno di pedalate ci ha portato a Linz, inizialmente considerata brutta, poi alla sera ci ha conquistato con il ponte, il museo d'arte con la musica techno a palla e le luci. Certo che arrivarci... spesso le indicazioni delle ciclabili sono un po 'confuse', spesso abbiamo dovuto chiedere, fermarci ecc...
Il nono giorno da Linz a Melk, tappa da 110km ma piani, primo tratto 'avventuroso' con percorso da mountain-bike anche se noi avevamo le borse, comunque bello, in mezzo al bosco con un bel fresco.
L'ultimo giorno arrivo bagnato a Vienna, 80km sotto un bel sole, a pochi km dall'hotel ha iniziato a piovere, ma ci è andata bene.

In totale abbiamo pedalato per 900km, mangiato un quintale di carne (in Austria e Germania sfido a non farlo), bevuto litri e litri di buonissima birra... ero curioso di pesarmi al ritorno, ed in effetti nonostante le oltre 35.000 calorie bruciate, sono riuscito ad ingrassare 2kg :)

Vabbé, comunque le considero vacanze, avrò tempo poi per rimettermi in regola.
Vi lascio con un po di foto scattate lungo il percorso:




giovedì 4 agosto 2011

Dobbiaco-Vienna in bici

Percorso Dobbiaco-Vienna
Domani inizia la mia prossima avventura in bici che mi porterà a Vienna partendo da Dobbiaco. Il percorso studiato da un mio amico ci porterà a Monaco, poi a Salisburgo per arrivare dopo 10 giorni di pedalate a Vienna. Rispetto al giro dell'anno scorso, cambiano i chilometri (molti di più), il tipo di viaggio (parte dell'andata e tutto il ritorno sarà in treno) e la destinazione non più in italia. Mi sono allenato abbastanza nel mese di luglio sacrificando purtroppo la corsa, mi sento pronto anche se sono certo che sarà dura, soprattutto i primi giorni quando sei stanco e ti alzi e sai che devi pedalare per tutto il giorno.

Si capisce quando mi sono allenato per la maratona?
Spero di poter pubblicare qualcosa quando sono in giro, altrimenti farò un bel reportage al rientro.



domenica 31 luglio 2011

Weekend di sport a Resia

Sabato mattina sono partito con la macchina carica di bici e scarpe da corsa per un weekend all'insegna dello sport.
Sabato ho corso in compagnia  di Dino (conosciuto a Tromso) ed un suo amico la 12° edizione del Giro del Lago di Resia.
Corsa molto bella e suggestiva, in un paesaggio incantevole e interessante dal mio punto di vista per la presenza di salite.
Ho corso in compagnia al ritmo dell'amico di Dino, avrei voluto e potuto accelerare, ma ho deciso di non fare l'asociale.... ma sarà l'ultima volta: mi sta su essere essermi risparmiato, i primi chilometri siamo partiti a 6/km, dovevo frenarmi, poi siamo passati a 5:30/km per ultimare gli ultimi 3km a 5:20. Alla fine non ero per nulla stanco e spremuto, avevo ancora un sacco di energie, il tempo totale è stato 1:25:58 (5:36/km); poco male, mi interessava soprattutto provare le salite.
Domenica mattina sveglia presto e partenza con la bici per raggiungere il passo Resia, 82km di pedalata in 4:30.
La salita è stata impegnativa, ma a mio vantaggio, la conoscevo già avendola affrontata lo scorso anno.
Dopo 10km perdo la ciclabile e mi trovo in direzione Stelvio... la tentazione di affrontare il salitone che tutti i ciclisti fanno nella loro vita è tanta, ma poi lascio perdere l'insana idea e ritorno a cercare la strada corretta.
Dopo un ora di pedalata mi mi fermo a Glorenza per bere un goccio d'acqua e poi parto bello carico e affronto la salita senza fermarmi, tutta d'un fiato per arrivare al passo poco prima di mezzogiorno, giusto in tempo per mangiare un meritato piatto di tagliatelle ai finferli.
Il ritorno è uno spasso, ci sono 10km di discesa da affrontare a bomba, poi un pedalare tranquillo in un paesaggio incantevole.

E' la prima volta che mi prendo su e vado via da solo, qualche anno fa non l'avrei mai fatto, non che mi dispiaccia la compagnia ovvio, ma ho deciso di non lasciarmi sfuggire le occasioni e 'fare' prima di tutto.
E' stato un bel weekend, adesso sono stanco e non per l'attività fisica, ma per l'auto e i km macinati sotto il sole in autostrada col bollino nero.

Esperienza da ripetere...


domenica 24 luglio 2011

Giro Lago di Resia

Sabato prossimo 30/7 parteciperò alla competitiva di 15km che si svolge attorno al Lago di Resia.
Il percorso molto suggestivo si snoda attorno al famoso lago con il campanile immerso nell'acqua, per metà pianeggiante e per metà con forti pendenze.
Ho colto l'invito di un podista conosciuto alla maratona di Tromso per vari motivi:
  • paesaggio bellissimo
  • corsa ondulata
  • possibilità di farmi una salita con la bici
  • polletto e Forst :)
Non avrò particolari pretese riguardo al cronometro, l'importante sarà quello di divertirmi e allenarmi su sali-scendi, diciamo che sarà l'allenamento collinare che ho messo in uno dei miei obiettivi del per il 2011.
Colgo l'occasione per prendere su la bici e farmi una bella salita in previsione dell'imminente viaggio a Vienna.
Sarà un bel weekend di sport e natura, attendo con ansia sabato.

giovedì 21 luglio 2011

L'importanza del misurare le proprie prestazioni

Ieri sera preparo l'attrezzatura per la 'Strapolesine', una corsa non competitiva di 10km, carico il Garmin per bene e metto tutto in borsa.
Oggi alla corsa accendo l'orologio e bip-bip: "batteria scarica"... ieri sera mi sa che ho attaccato male il cavo di carica e stanotte la batteria si è scaricata completamente!!! Morale della favola: dopo 1km di corsa non avevo più riferimenti.
Tutto questo preambolo per evidenziare quanto sia importante per me tenere sotto controllo i dati della corsa, correre in completa libertà si è bello, ma mi fa sentire spaesato.
Ho bisogno di controllare il tempo, il passo, il cuore, devo sapere se la distanza percorsa sia reale, voglio poter spingere e controllare le medie, insomma da buon 'runner' ho sempre bisogni di avere riferimenti per migliorare.
In questo periodo ho la fissa di battere il mio personale sui 10km e oggi sarebbe potuta essere la giornata buona; alla fine non ho spinto come potevo per poi non sapere se avessi battuto il mio record, mi sono risparmiato per domenica mattina.

giovedì 7 luglio 2011

Ritorno alla normalità

Ritorno lentamente alla normalità e da domani riprendo a correre nonostante non mi sia mai fermato con l'attività fisica: ho fatto un po di pausa dalla corsa, ma pedalo come un forsennato alla sera quando esco dal lavoro (in una settimana ho fatto quasi 200km)
Se devo essere sincero, un po di 'stanchezza' riguardo alla corsa mi è venuta, parlando con altre persone che hanno affrontato la loro prima maratona ho visto che è normale; dopo tanto impegno e fatica ci si tende a rilassare, raggiunto l'obiettivo si molla.... questo non significa che smetterò di correre, ma mi prendo luglio ed agosto per correre in 'libertà' senza alcuno stress.
Ad agosto farò le vacanze in bici con amici, andremo a visitare Vienna seguendo questo percorso di 850km, per cui adesso preferirò la bici alla corsa, ma da domani riprendo con corsette vicino a casa mia, le farò senza assillo di tempo ma solo per il piacere di correre all'aria aperta. L'anno scorso mi erano piaciute particolarmente tutte queste corse dove si suda tanto, si conosce gente e si vedono bei posti che normalmente non vedo.
Queste le corse:


  • 08/07 Ven. - Luzzara 10km (ore 19.30)
  • 10/07 Dom. - Tagliata 18km (ore 8.45)
  • 16/07 Sab. - Motteggiana 10km (ore 20)
  • 20/07 Mer. - Strapolesine 10km (ore 19.30)
  • 24/07 Dom. - PD Suzzara 10km (ore 8.30)
  • 30/07 Sab. - Lago Resia 16km (ore 17)
  • 28/08 Dom. - Marcia del PO Borgoforte 20km (ore 8.30)

A settembre inizierò la preparazione per la 2° edizione della mezza maratona di Gardaland del 2 Ottobre (ho un conto in sospeso con Prezzemolo..) e a Marzo mi piacerebbe provare la maratona di Treviso.
Uno dei prossimi obiettivi è quello di velocizzare la mia corsa e puntare a battere i miei personali; vorrei correre:
  • 10km in 0:45
  • 21km in 1:45
  • 42km sotto le 4 ore

Di cose da fare ne ho, gli stimoli me li devo creare, forza e coraggio!

martedì 5 luglio 2011

Prima maratona: che forte emozione!

Quello che mi porterò sempre nel cuore e nei ricordi del viaggio a Tromso e Capo Nord appena concluso sarà sicuramente l'emozione provata a pochi metri dal traguardo della maratona, una gioia incontenibile, fortissima che mi ha fatto commuovere nonostante gli sforzi per trattenermi.
Avevo sempre letto e me lo hanno confermato i compagni di viaggio che  'solo chi corre una maratona sa cosa significhi correre una maratona'; confermo la verità di questa affermazione, sisi è proprio vera!
Ho affrontato la corsa con molta prudenza, mi ero allenato per tenere un ritmo di 5'30''/km, ma gli infortuni e la paura poi di osare troppo nella prima maratona che non potevo fallire mi hanno fatto partire a 6'/km, e a mente fredda sono contento: sono arrivato bene, ho sempre corso e soprattutto non mi sono venuti i maledetti crampi che ogni tanto mi vengono.
Il tempo è quello che è, ho chiuso in 4:24:33, ma non mi importa, anzi, sono felicissimo... avrò da migliorare e ho imparato altre cose sulla corsa; quello che mi rende felice è l'essere stato deciso e calmo nel concludere questa sfida.

Non mi dilungo nel raccontare tutto il 'contorno' del viaggio, trovate tutto a questo indirizzo (il racconto di viaggio di Fabrizio, il nostro super simpatico accompagnatore di Terramia), mi interessa invece ringraziare tutte quelle persone speciali che ho conosciuto.

Qui qualche foto del viaggio (oppure a questo indirizzo):

giovedì 23 giugno 2011

Tromso, ci siamo!

Dopo 3 mesi di allenamenti impegnativi, è giunto il momento di raccogliere il frutto di tanto lavoro.
Domani mattina parto per Tromso per affrontare la mia prima maratona che ha un significato molto più ampio della gara in se stessa; preparare la maratona è stata una bella sfida, una sfida fisica ma soprattutto mentale, ho dovuto lottare contro me stesso, contro le piccole avversità della vita quotidiana, contro gli agenti atmosferici, purtroppo ho dovuto sacrificare un po le amicizie e la famiglia.
Arrivato a questo punto sono orgoglioso di me stesso per l'impegno e la dedizione che ho messo per il raggiungimento di questo obiettivo, ma non mi devo rilassare proprio adesso: mi aspetta la sfida conclusiva, i fatidici 42km che non vedo l'ora di correre per provare a me stesso che anche io sono capace di sfide 'importanti'.



Adesso mi rilasso, guardo per l'ultima ed ennesima volta il video della maratona di Tromso e poi spengo la luce, a domani!!

domenica 19 giugno 2011

Tromso, Settimana 12/12



Ultima settimana, ormai ci siamo:
  • Domenica: FL 12Km
  • Lunedì: 5x2km a RG-10'' (recupero 2'' da fermo)
  • Martedì: FL 10Km
  • Mercoledì: 30' FL con allunghi alla fine
  • Giovedì: riposo
  • Venerdì: riposo
  • Sabato: GARA!!
  • Totale: 37km circa
(legenda: vedi 1° post)

Settimana anticipata di un giorno per far combaciare gli allenamenti con il giorno della maratona (non è di domenica ma di sabato).

Ultimi preziosi suggerimenti di Albanesi:
  • Partire ad un ritmo ragionevole, l'obiettivo è riuscire a fare due mezze alla stessa velocità
  • Partire al ritmo tenuto sul lunghissimo di 36km
  • Cercare di non rimanere intrappolati all'avvio
  • I due giorni di riposo sono fondamentali per una amatore come me e poi la voglia di correre deve essere massima il giorno della maratona


Come è andata la settimana scorsa?
Come al solito ho avuto altri intoppi imprevisti e una infiammazione stranissima avuta dopo una serata passata sui karts: la mia idea è che la tensione e le vibrazioni del kart abbiano agito negativamente sul ginocchio che da 2 mesi mi fa arrabbiare... adesso comunque ho ripreso e mi sento bene, sono positivo e carico!


domenica 12 giugno 2011

Tromso, Settimana 11/12


Penultima settimana:

  • Lunedì: FP 18Km
  • Martedì: 10x1km RG con rec. 400mt a FL
  • Giovedì: FL 15Km
  • Sabato: 21Km RG
  • Totale: 68km
(legenda: vedi 1° post)

Iniziano gli allenamenti di scarico, si riducono i chilometri e i lunghi sono finiti. Sono 2 settimane importanti per non strafare e arrivare freschi alla maratona. E' importante non scendere sotto il ritmo gara; i 21km del sabato sono una prova ulteriore per vedere se ci sono problemi nel tenere il ritmo che ci si è imposti: io purtroppo avendo fallito il 36 di qualche settimana fa mi sa che dovrò rivedere il ritmo gara al ribasso e fare questi 21km a 5'45'', ma vedrò...

Come è andata la settimana scorsa?
Molto meglio, finalmente una settimana in cui mi sono allenato sempre. Ho rispettato tutti gli obiettivi e fatto i massacranti 21+21 di sabato. Nonostante non siano andati benissimo (ho avuto i crampi gli utlimi 6km) sono riuscito a stringere i denti e a non mollare per completare l'allenamento: sono orgoglioso. (sono anche un po preoccupato dal fatto che ho avuto i crampi, ma la forza di volontà che ho tirato fuori mi fa gonfiare il petto!).
Riguardo i miei guai fisici, il ginocchio stranamente si infiamma meno, i capezzoli mi fanno un male cane come anche una pianta del piede che ha iniziato a dolere... ma pazienza, adesso non avrò più lunghissimi da fare.

lunedì 6 giugno 2011

Tromso, Settimana 10/12

Ultima settimana impegnativa:

  • Lunedì: FL 12km
  • Martedì: FP 15km
  • Giovedì: 10x1km (RG-15'') con recupero di 400mt (RG+5'')
  • Sabato: al mattino 11km (RG+15'') + 10km (RG-5''), alla sera 11km (RG+15'') + 10km (RG-5'')
  • Totale: 84km
(legenda: vedi 1° post)

Settimana molto impegnativa che si correrà vicino al ritmo gara. Nella giornata di sabato si correranno 42km suddivisi in due momenti della giornata. Tra una corsa e l'altra è importante l'alimentazione: il pranzo deve essere leggero e semplice a base di grassi e proteine con pochi carboidrati. E' possibile sostituire il bi-giornaliero con una unica corsa fatta in questo modo: 7x5km (4km a RG+20'' e 1km a RG-20'')

Come è andata la settimana scorsa?
Male purtroppo, oltre all'infiammazione al ginocchio anche guai famigliari si sono aggiunti alle mie sfighe. Nonostante non mi sia riuscito ad allenare, ho provato il lungo di 36km ma al 30km ho abbandonato per crampi... e non è una bella cosa, ma pazienza! Prenderò quello che viene sperando che in famiglia le cose si sistemino per il meglio.

domenica 29 maggio 2011

Tromso, Settimana 9/12

Causa forte infiammazione del ginocchio dx che mi da noia ultimamente, ho dovuto sospendere gli allenamenti una settimana dopo l'ultimo lungo di 32km fatto. Questa settimana devo riprendere, ma non so ancora se seguirò alla lettera la mia tabella... purtroppo sono in crisi e il dolore al ginocchio mina seriamente la partecipazione alla maratona: una cosa è certa, se ci vado non riuscirò a tenere il ritmo che mi ero prefisso... già finirla in questa condizione sarebbe un miracolo.
Questi sarebbe il lavoro settimanale:

  • Lunedì: FL 16km
  • Martedì: 10km (RG+20'')+10km (RG-5'')
  • Giovedì: FL 10km
  • Sabato: 35km (RG+7'') + 1km a RG-20'' 
  • Totale: 82km
(legenda: vedi 1° post)

Settimana impegnativa con il lungo finale alla 'Tergat'.

Come è andata la settimana scorsa?
Già l'ho anticipato: sono in crisi, probabilmente non riuscirò ad andare a Tromso, il ginocchio non mi da pace e tutte le sfighe sembrano accanirsi su di me, dal calcolo, alla febbre al ginocchio, non c'è niente che vada per il verso giusto nonostante tutti i miei sforzi. La sfiducia è ai livelli massimi, speriamo che questa settimana succeda il miracolo!

sabato 14 maggio 2011

Tromso, Settimana 8/12


Settimana di scarico dopo il lunghissimo appena fatto:

  • Lunedì: FP 12km
  • Martedì: FL 20km
  • Giovedì: FP 12km
  • Sabato: 3x7km RG recupero 1km a RG+30'' 
  • Totale: 72km
(legenda: vedi 1° post)

Settimana di scarico che non si intende 'di riposo' ma di alleggerimento delle distanza e della qualità.
Sabato è un test per vedere se si riesce a tenere il ritmo gara.

Come è andata la settimana scorsa?
Finalmente un lunghissimo corso bene e senza intoppi. Mi sono alzato alle 5 per correrlo per non ripetere il grave errore della settimana scorsa ed i risultati si sono visti: con il fresco riesco a correre bene al mio ritmo. Questo è il secondo lunghissimo di 32km che percorro e devo dire che ho corso meglio questi che gli altri più corti, ma penso sia solo una casualità. Fra due settimane avrò l'ultimo test importante sui 36km.
Il ginocchio si è scaldato ma sembra migliorare, vedremo nei prossimi giorni come va.

domenica 8 maggio 2011

Tromso, Settimana 7/12


Eccomi al giro di boa:

  • Lunedì: FP 20km
  • Martedì: 10x1km RG-10'' + rec. 1km RG+10''
  • Giovedì: FL 15km
  • Sabato: 30km RG+7'' mattina, 2km RG-20'' 
  • Totale: 87km
(legenda: vedi 1° post)

Settimana impegnativa, molto impegnativa segnata dalle ripetute del martedì che permettono di allenare il recupero importante durante la maratona. Il lungo del sabato è il primo lungo corso alla 'Tergat' ovvero corso per la maggior parte a 7'' in più rispetto al ritmo gara con gli ultimi due chilometri corsi veloci.

Come è andata la settimana scorsa?
Non bene, anzi... ho iniziato una terapia dal fisioterapista per il ginocchio che mi si infiamma per cui ho corso solo ad inizio settimana molto bene e ho fatto il lungo sabato: lungo... dovevano essere 28km, sono diventati 25km corsi in condizioni pietose, come al solito sono partito tardi e mi sono trovato disidratato a metà del percorso con nessuna possibilità di bere... risultato ho camminato per un bel pezzo e ho chiesto acqua come un barbone ad un bar per strada. Che mi serva da lezione, ora so cosa significa avere sete!!

lunedì 2 maggio 2011

Tromso, Settimana 6/12

Ultima settimana prima del giro di boa:

  • Lunedì: FP 20km
  • Martedì: 4x2km RG-20'' + rec. 1km FL
  • Giovedì: FL 15km
  • Sabato: 28km RG+10'' mattina, 8km FL serale 
  • Totale: 83km
(legenda: vedi 1° post)

Settimana con chilometraggio elevato caratterizzata dal lungo 'bigiornaliero'; lo scopo degli 8km serali sono quelli di testare il recupero: se si riescono a correre in scioltezza vuol dire che si hanno buone doti di recupero, in caso contrario è necessario riprendere la settimana successiva con più calma per affrontare meglio il lunghissimo della settimana 7.

Come è andata la settimana scorsa?
E' stata una settimana di riposo causa paura per una infiammazione che ho ad un ginocchio, ho corso solo 2 giorni per un totale di soli 27km. Oggi sono stato a fare l'ennesima visita da uno specialista e dovrò fare ancora fisioterapia, ma per lo meno mi ha tranquillizzato e posso continuare a correre (ho un sacco di titubanze perché va contro al pensiero del mio maestro Albanesi, ma proviamo... a sto punto...)
Troppo contento stasera sono partito di brutto con un fondo progressivo di 20km, tanta è la forza che da uno scambio di parole con qualcuno che capisce i problemi di noi 'runner'.



giovedì 28 aprile 2011

Pettorale 691

Arrivato il numero col quale correrò la maratona di Tromso, un numero che non mi ispira troppo per le cifre, avrei preferito contenesse un 5 o al limite un 2 che mi suonano bene, ma pazienza... magari proprio per questo porteranno bene dato che fino ad ora le sfighe che incontro aumentano esponenzialmente.
Per quanto ho cercato di fare le cose bene e con prudenza, purtroppo mi è saltata fuori una leggera infiammazione al ginocchio dx (la 'bandelletta tibiale' ovvero il famoso 'ginocchio del corridore') che pregiudica l'ottimo percorso di allenamento che stavo seguendo.

mercoledì 27 aprile 2011

Dear Runner

Quando oggi ho ricevuto la mail, dopo aver riso per il 'Dear Runner', un brivido mi è salito per la schiena: sempre più realizzo quello ho innescato, l'agitazione sale giorno dopo giorno!!
Per esorcizzare tutte le mie paure mi faccio coraggio con questo aforisma:
Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L'audacia reca in se genialità, magia e forza. Comincia ora! (Goethe)

Questa la mail:



lunedì 25 aprile 2011

Tromso, Settimana 5/12

Settima di 'relativo' scarico:

  • Lunedì: FP 20km
  • Martedì: FM 14km
  • Giovedì: FL 15km
  • Sabato: 21km a sensazione
  • Totale: 70km
(legenda: vedi 1° post)

Dopo il primo lunghissimo della settimana scorsa, questa settimana si macinano un po di chilometri ma lo scopo è recuperare bene, per cui rallentare nei primi giorni della settimana.

Come è andata la settimana scorsa?
Bene, ho corso i 32km in 5'33'' di media esagerando rispetto a quanto dovevo fare (5'45'') ma purtroppo adesso mi è saltata fuori una leggera infiammazione al ginocchio esterno dx: non ci voleva!
Peccato perché mi sento veramente bene ed in forma; adesso riposo 1 giorno e poi riparto sperando passi tutto.

giovedì 21 aprile 2011

Confermato: Tromso arrivo!

Raggiunto il punto di non ritorno: finalmente mi sono iscritto con Terramia alla maratona/viaggio a Tromso. Dal 24 al 30 Giugno 2011 sarò in Norvegia a visitare bei posti, a respirare aria polare e soprattutto a tentare la mia prima maratona.
Perché Tromso? Semplicemente perché me ne sono innamorato dopo aver visto il servizio di "Correndo per il mondo". Certo mi rendo conto che tentare la prima maratona così distante da casa è un po 'azzardato', ma quando mi prendono i colpi di fulmine c'è poco da fare!
Ecco i motivi per cui sono stato folgorato:

  • si corre col sole di mezzanotte
  • è la maratona certificata più a nord del mondo
  • mi piace il nord, il freddo, mi faccio un viaggetto
Il viaggio costa un botto di soldi, diciamo che è un regalo che mi sono fatto per compensare tutti quegli anni che sono rimasto a casa in estate.
Ora, a testa bassa, continuo la preparazione molto intensa ed impegnativa che mi fa trascurare un pò amici e famiglia, ma la determinazione che ho è molto forte, scusatemi.
 
La conquista della Norvegia è partita!!!


domenica 17 aprile 2011

Tromso, Settimana 4/12

Settimana del primo lunghissimo:

  • Lunedì: 4x3km (RG-20'') + 1km rec (RG+10'')
  • Martedì: FP 12km
  • Giovedì: FM 10km in salita (impegno 80%)
  • Sabato: lunghissimo 32km a RG+15''
  • Totale: 70km
(legenda: vedi 1° post)

Il primo lunghissimo è sicuramente impegnativo ma non si dovrebbero avere problemi se si sono eseguiti correttamente i 28km della settimana precedente.
Il problema sarà fare il FM in salita del giovedì: dove la trovo una salita di 10km in pianura??

Come è andata la settimana scorsa?
Settimana perfetta, ho eseguito tutto correttamente e anche il lungo di 28km l'ho fatto senza particolari problemi se non quando mi son fermato: avevo i polpacci molto provati ed ero al limite dei crampi. Ottima iniezione di morale e fiducia dopo il leggero sconforto della settimana scorsa. Adesso ho avuto le conferme che volevo avere per potermi iscrivermi alla maratona: domani mi iscriverò con Terramia alla maratona di Tromso, finalmente!!


martedì 12 aprile 2011

Riprende "Correndo per il mondo"

Segnatelo sul calendario: Domenica 5 Giugno 2011 alle ore 14 riprende la trasmissione di Roberto Giordano "Correndo per il mondo". Purtroppo non conosco il canale su cui verrà trasmesso, ma presumo sia Mediaset (Rete4 o Italia1).
Per chi non la conoscesse, è un programma che parla di corsa, Roberto gira il mondo correndo maratone e non solo nei posti più belli del nostro pianeta.
Il programma è un mix molto attraente per chi corre in quanto abbina il nostro sport preferito con il turismo... un mix irresistibile!!

domenica 10 aprile 2011

Tromso, Settimana 3/12

Terza settimana di allenamento:

  • Lunedì: 5km (RG-20'') + 4' recupero + 8x500m (RG-40'') con 1'30'' di recupero, tutti i recuperi da fermo
  • Martedì: FP da 12km
  • Giovedì: 3x5km (RG-10''), recupero 1,5km FL (l'ultimo recupero non si fa)
  • Sabato: FP da 28km
  • Totale: 67km
(legenda: vedi 1° post)

Caratteristica di questa settimana è cercare conferme del RG, se non si riesce ad eseguire correttamente l'allenamento del giovedì allora bisogna alzare il RG.
Il lungo del sabato va corso in modo da finirlo senza troppi problemi, andrebbe corso come un FP ma senza scendere sotto il RG.

Come è andata la scorsa settimana?
Non bene, come ho scritto in questo post. Confido in questa settimana per risollevarmi il morale.


Primo crollo sui 24

Ieri mattina ho avuto il primo crollo sul lungo del weekend, erano 'solo 24km', mi sembravano sicuramente alla mia portata in considerazione dell'ottimo stato in cui sono e della preparazione che sto facendo, eppure sono scoppiato: dopo pochi chilometri ho iniziato ad accusare un calo devastante e, prima di stare male, ho deciso di sospendere a 10km e tornare a casa. Nel pomeriggio ho terminato il lungo con i 14km.
La delusione è tanta, 'un brutto colpo all'anima', ma ho delle scusanti ed è inutile e deleterio fasciarsi la testa per un insuccesso.
Sono due settimane che corro/nuoto/vado in bici e riposo male, ieri non avevo forze, c'era un caldo assurdo e da perfetto idiota sono andato a correre a mezzogiorno: un genio!
La lezione imparata è:

  • rispettare i giorni di riposo
  • i lunghi vanno corsi la mattina presto, il giorno prima a letto presto
  • devo curare di più l'alimentazione
A questo punto diventerà cruciale per il mio morale e la conseguente iscrizione alla maratona il lungo di 28km del prossimo sabato. Questa settimana spero di recuperare bene, oggi sicuramente riposo!!

domenica 3 aprile 2011

Tromso, Settimana 2/12

Ecco il programma della seconda settimana di allenamenti per la maratona di Tromso:

  • Lunedì: FP 10km
  • Martedì: 10x1000 (RG-25'') + 400mt di rec. (RG+10'')
  • Giovedì: FP 18km
  • Sabato: FP 24km
  • TOT = 66km
(legenda: vedi 1° post)

Scopo di questa settimana di allenamenti è migliorare il recupero (vedi allenamento del martedì), aumentare il chilometraggio settimanale e aggiungere qualche chilometro al lungo del sabato. A proposito dei 24km: vanno corsi con un progressivo per abituare meccanicamente il corpo alla distanza inserendo nel finale un pò di qualità.

Come è andata la prima settimana?
Bene! Mi sono allenato tutti i 4 giorni con grandi sforzi (vedi impegni di lavoro), ho rispettato i tempi e i chilometri prefissati, ma soprattutto, il ginocchio nel lungo del sabato non mi ha dato da fare, anzi....
Mi sono un po sorpreso dalla difficoltà incontrata negli ultimi 4km del lungo di sabato (21km a 5'30''), pensavo di fare meno fatica, ma evidentemente non li ho ancora bene nelle gambe.
Un'altra difficoltà incontrata è stata dovuta al caldo e all'aumento della sudorazione: ho corso una mezza maratona senza bere un goccio d'acqua, ed infatti sono arrivato alla fine stremato!
Morale della favola: oggi ho acquistato Polase e gel di carboidrati da assumente in corsa: li sperimenterò la prossima settimana,
 
Per ora è tutto, passo e chiudo!

domenica 27 marzo 2011

Tromso, Settimana 1/12

Sono un pò emozionato, inizia la mia avventura per la preparazione della maratona. Da oggi segnerò gli allenamenti che seguirò per 12 settimane; la tabella di allenamento è presa dal libro di Albanesi "Il manuale completo della maratona".
Questa la legenda:

  • RG, Ritmo Gara (per me 5'30''/Km)
  • FL, Fondo Lento - RG+10'' (5'40''/Km)
  • FM, Fondo Medio - RG-10'' (5'20''/Km)
  • FP (Fondo Progressivo) - metà allenamento a FL, un quarto a RG e un quarto a FM

Il RG è da calcolarsi facendo una media delle ultime tre mezze maratone corse, oppure aggiungendo 30'' ad una gara di 10Km o aumentando del 10% una gara da 21.
Una media di 5'30''/Km mi consentirebbe di chiudere la maratona in 3h52'. L'incognita comunque è enorme prima di tutto perché è la mia prima maratona, ma anche perché da quello che ho capito il percorso è nervoso, e questo sarà un grosso per me che mi alleno sempre in pianura.
Come ho postato in precedenza, cercherò comunque di non farmi assillare dal tempo finale, l'importante deve essere sempre divertirsi allenandosi però con serietà.

Ecco il programma della prima settimana:

  • Lunedì: FP 10Km
  • Martedì: 3x3000 (RG-20'') + 1Km (RG+10'')
  • Giovedì: FP 15Km
  • Sabato: 21Km (RG)
  • TOT = 58Km
La prima settimana di allenamento, con la mezza maratona finale, ha lo scopo di trovare la facilità di corsa, un ritmo uniforme, provare eventuali integratori e testare le scarpe.


venerdì 25 marzo 2011

Seguirò Albanesi

Lunedì inizierò gli allenamenti ufficiali: 4 giorni alla settimana per 12 settimane. Dopo un sacco di letture, navigate nell'oceano di informazioni trovate in rete, ho deciso di seguire Albanesi per prepararmi alla maratona di Tromso.
Saranno 3 mesi intensi ed impegnativi, oltre alla preparazione atletica avrò anche un periodo intenso lavorativamente parlando che mi impegnerà anche alla sera. Spero solo che il fisico ma soprattutto il ginocchio regga e non nascano altre complicazioni che ultimamente hanno segnato negativamente il morale e la determinazione.
In marzo ho ripreso a correre con continuità dopo i problemi al ginocchio e, nonostante le due influenze passate, ho macinato un sacco di chilometri.
Da lunedì segnerò settimana per settimana il programma di allenamento così come lo propone il 'maestro'... chi lo conosce sa bene la sua idea sulla corsa, sulla maratona; un pò mi spaventa, ma il suo pensiero 'estremista' mi è sempre piaciuto.... spero di farcela.
Ultima incognita è il "RG" (Ritmo Gara) da impostare per gli allenamenti. Come dice Albanesi, il RG per la maratona sarebbe da calcolare facendo una media delle ultime 3 mezze maratone corse. Purtroppo non ho questo dato a causa delle mie ultime vicissitudini, per cui tengo buono il mio ultimo tempo sulla mezza (1h53m) e il tempo che farò alla prossima mezza che correrò sabato prossimo (mi piacerebbe un 5'30''/km).
Il mio sogno è quello di concluderla nelle 4 ore, ma la nervosità del percorso sarà un problema.
Essendo la mia prima maratona, devo cercare comunque di 'accontentarmi' e non strafare: il tempo non deve essere un assillo, ma questo non significa che la preparazione deve essere fatta un tanto al chilo; mi allenerò con costanza ed impegno senza saltare nessun allenamento.
L'iscrizione alla maratona la farò fra 2/3 settimane, voglio essere certo che il ginocchio risponda positivamente ai primi lunghissimi.
Nel frattempo sto curando anche tutti i dettagli di contorno:

  • ho acquistato vestiti/accessori invernali per averne di ricambio a giugno (in Norvegia ci sono tra i 5° e i 10° gradi);
  • sto andando dal dentista per non avere 'sorprese' questa estate;
  • ho prenotato le ferie al lavoro;
  • mi sto documentando per un nuovo lettore mp3 che mi faccia compagnia;
  • leggo/leggo/leggo
  • navigo/navigo/navigo

Che l'avventura abbia inizio!

lunedì 21 marzo 2011

Correre e soffiarsi il naso

Quasi mi vergogno a raccontare queste cose, ma è un blog personale, per cui parlo delle cose 'normali' che affronto quotidianamente nella mia vita sportiva.
Ricordo che esattamente l'anno scorso un mio collega mi chiese: 'quando corri Paolo come ti soffi il naso?', ed io candidamente: 'Col fazzoletto! Che domande!!', e lui: 'E dove lo tieni il fazzoletto Paolo?', ed io: 'Nella tasca o attaccato al pantalone'.
Il mio collega scoppiò a ridere prendendomi in giro: 'Ma vai di spazzata!! Con un dito ti chiudi una narice e poi spingi!! Un vero corridore fa così!!'.
In questi giorni devo dire di avere ripensato a questa conversazione un sacco di volte; è da inizio anno che ho un raffreddore perenne e mi devo sempre soffiare il naso. La prima volta che mi son dimenticato il fazzoletto ho fatto ricorso alla tecnica della 'spazzata di naso' con scarsi risultati (e vi lascio immaginare perchè...), poi ho raffinato la tecnica.
Adesso, anche per questo, posso definirmi un 'vero corridore' :)

martedì 8 marzo 2011

Fare le ripetute col Garmin 310XT

Devo dire di essere entusiasta del Garmin 310XT acquistato l'anno scorso, ma fino ad adesso mi sono accontentato di usarlo molto semplicemente: avvio/pausa/stop.
L'ho usato per un anno al 10% delle sue possibilità, la settimana scorsa ho sentito la necessità di fare le ripetute seriamente e non un 'tanto a spanna', per cui mi sono documentato e ho scoperto che ovviamente col Forerunner 310XT si possono fare (non so con gli altri, magari si...)
Che dire: SPETTACOLO! Devo dire di apprezzare ancora di più l'orologio, ed i sensi di colpa per aver speso i soldi progressivamente spariscono... per uno che vuole correre con un po di rigore e precisione un orologio come questo serve eccome!!
Tornando al succo del discorso, vediamo cosa serve per impostare un allenamento specifico (ad esempio le famose 'ripetute'): per procedere velocemente è meglio utilizzare il programma 'Garmin Training Center' scaricabile dal sito di Garmin (tutte le operazioni si possono fare direttamente sull'orologio, ma penso sia molto labioroso...).
Una volta avviato il programma, è possibile definire un allenamento per la corsa o per la bici, impostare le varie fasi dell'allenamento e poi trasferirle all'orologio.
Condivido un breve filmato che ho realizzato sperando possa servire a qualcuno (questo il link su YouTube).



Buon allenamento a tutti!

domenica 27 febbraio 2011

Il cucchiaio non esiste

Il cucchiaio non esiste (Matrix)
Questo quello che mi ripeto quando devo andare a correre ed immancabilmente PIOVE (ecco il pezzo in Matrix: bellissimo!).
Quest'anno di pioggia ne ho presa, mi meriterei uno sconto... speriamo che alla maratona ci sia il sole almeno, ma da buon fantozziano mi preparo al peggio dato che l'anno scorso ho visto che si è corsa in situazioni pessime.
Al di la della pioggia stamattina mi si è scaricato anche il Garmin: quante imprecazioni!! Non mi era mai successo, di solito sto attento alla carica... Oggi avevo in programma un lento da 14Km, arrivato al 6° chilometro il Forerunner mi abbandona, e li panico: cosa fare? Ormai sono troppo abituato ad averlo come compagno, le strade le decido sul momento, non ho un percoso stabilito. Al momento mi son detto "torno a casa e finiamola li", ma il mio super-orgoglio mi ha fatto fare questo ragionamento: "Paolo, sei bagnato fradicio, hai corso 6Km, te ne mancherebbero 8, se torni a casa sei una merda, prova a fare quella strada che sai e più o meno ci sei". Fatta la strada, sempre il mio super-mega-orgoglio mi ha detto: "E se ti sei sbagliato? Per sicurezza fai qualcosa in più"... morale della favola ne ho fatti 16,71 di chilometri (controllati poi con google maps).
Spero che questo super-mega-orgoglio mi porti in fondo alla maratona, li di determinazione mi sa che ce ne voglia a pacchi!

lunedì 21 febbraio 2011

L'ottimismo è il profumo della vita!

Oggi dopo i primi dieci chilometri fatti dopo l'infortunio al ginocchio mi sento inondare di ottimismo, proprio come il mitico Gianni nella famosa pubblicità. Finalmente mi sembra che le cose stiano migliorando e le belle sensazioni che mi regala la corsa tornino a farmi visita.
Non devo guardare i tempi ancora perché ho avuto troppi stop che mi hanno fatto regredire incredibilmente sulle prestazioni, adesso mi preme soprattutto fare chilometri e riabituare muscoli e articolazioni alla strada.
Certo che se guardo a quanto ho corso stasera i 10Km mi viene da ridere (per modo di dire, ovviamente mi fa un po incazzare): 56'24'', una media di 5'38'' al chilometro... uff...
Se riguardo le registrazioni sui 10Km passate vedo che questo tempo lo facevo esattamente l'anno scorso quando pesavo 5Kg in più di adesso ed erano solo pochi mesi che correvo.... vabbé pazienza, l'importante è correre e stare bene, il resto verrà col tempo.
Bene bene son contentissimo, da stasera Tromso è più vicina!!