lunedì 4 gennaio 2010

Il gioco delle ricompense

Adesso che inizio a correre i 10Km e il tempo di corsa aumenta, sto perfezionando un giochino che faccio tra me e me per far passare il tempo: il 'gioco delle ricompense'.
Infatti uno dei problemi secondo me cruciali per adesso è come ingannare il tempo; se ci si concentra sulla fatica il tempo non passa, se si prova a pensare a qualsiasi cosa ci si perde (quanti pensieri fatti poi a fine corsa non si ricordano nemmeno!!). Ascoltare musica in continuazione è bello ma alla lunga stanca, forse meglio la radio in quanto ogni tanto ci sono anche dibattiti o battute dei DJ.
Le ultime due volte che ho corso ho provato a diversificare le 'attività' extra-corsa ma non a caso, solo dopo il raggiungimento di una determinata via, o dopo il tal cancello o la casa verde ecc... facendo così son partito con la radio spenta, poi dopo un po mi son detto: "quando arrivo in via xxxx accendo la radio"; stessa cosa per il chewingum che mi prendo sempre su: "dopo la tal curva lo mangio", "dopo la casa verde lo sputo"... e via dicendo.
Sono stupidatine che però al momento mi sembrano funzionare e mi danno un obiettivo per quanto insignificante da raggiungere. Mi chiedo quando si corre una maratona (o anche solo la mezza) come si impiega il tempo.... ma forse il bello della corsa è proprio questo? ... mah ...è una cosa che devo scoprire.