giovedì 18 marzo 2010

Inizia a far caldo

Stasera ho sfoggiato i pantaloncini corti, non che fossero nuovi, semplicemente faceva caldo e ho iniziato a togliere 'pezzetti' all'abbigliamento. Da quando ho iniziato a correre seriamente, questa è la prima volta che corro con i pantaloncini corti; il programma che ho seguito inizialmente e che mi ha portato a correre per 30 minuti è durato fino a dicembre più o meno per cui da allora sono sempre stato super-coperto causa freddo.
Da allora ho corso sempre con pantaloni lunghi, maglietta traspirante, maglia pesa e tela cerata fosforescente per essere sicuro di essere notato (correndo di sera è bene farsi vedere); ho corso in tutte le situazioni 'estreme' del nostro clima da 'bassa': neve, vento, pioggia leggera e pesante, nebbia, sotto zero.
Per me runner in erba il caldo è nuovo: inizio a sudare come una bestia, ho gli indumenti che pesano chili terminato di correre, il sudore che cola sugli occhi, la sete che inizia a farsi sentire dopo 1 ora di corsa...
Intendiamoci, non è che mi dispiaccia, anzi a me sudare piace, mi piace il caldo così come tutte le stagioni; non sono di certo uno che si lamenta del tempo perchè mi piace la varietà, mi piacciono le giornate di nebbia, il freddo intenso, la neve, il buio e dopo un lungo inverno il sole, l'afa il caldo torrido, mi piacciono i colori che si alternano nelle stagioni, gli odori.