domenica 23 maggio 2010

Calcoli e corsa: operazione si o no?

Dopo essere stato male 3 settimane fa e dopo un po di esami fatti mi è stato riscontrato un calcolo biliare nella cistifellea di 1,7 cm oltre ad una infiammazione al fegato.
Il mio dottore suggerisce di procedere subito con  l'asportazione del calcolo (che purtroppo prevede anche la rimozione della colecisti), ma dopo avermi convinto a procedere, adesso inizio a tentennare...
Leggendo varie cose in rete mi sto sempre più convincendo che forse l'operazione non è l'unica via alternativa e che forse posso sperare di evitarla.
Ora la mia perplessità deriva dal fatto se posso praticare ancora la corsa oppure no; il dottore mi dice di non correre fino a dopo aver fatto l'operazione: ma come faccio? Ho voglia di correre, certo continuo a praticare gli altri sport meno traumatici come il nuovo e la bici, ma la corsa e i risultati che avevo iniziato ad ottenere dopo tanto impegno dove li metto???
Ho deciso di prendere tempo, provo a riprendere la solita vita ma con una dieta ancora più attenta di prima, ri-inizio a correre con moderazione e fra un mese rifaccio gli esami per vedere se i valori sballati di prima e il fegato si mettono a posto. Spero poi che il calcolo non si muova troppo e chissà, magie delle magie, l'anno prossimo si è ridotto di dimensioni...